I 10 Modelli di Fedi Nuziali

Il termine “fede”, dal latino “fides”, vuol dire fedeltà: non a caso lo scambio degli anelli viene effettuato dopo le promesse pronunciate dagli sposi. La forma sferica rappresenta la perfezione dell’unione e il materiale, solitamente l’oro, l’eternità.

La fede viene messa all’anulare perchè vi è la credenza che di li passi una piccola arteria che, risalendo il braccio, arriva direttamente al cuore. Una tradizione molto carina arriva invece dall’oriente: secondo il popolo cinese ogni dito della mano rappresenta una figura importante nella vita di ciascuno. Il pollice è associato ai genitori, l’indice ai fratelli, il medio a se stessi, l’anulare al compagno di vita e il mignolo ai figli.

Oggi i modelli e colori di questi anelli sono fra i più disparati, vediamoli insieme:

  • Classica: tonda e smussata.
  • Francesina: sottile e leggermente bombata.
  • Mantovana: più alta e piatta, solitamente più pesante.
  • Etrusca: piatta e decorata da scritte e immagini beneauguranti.
  • Sarda: decorata come un pizzo.
  • In platino: è poco usata, essendo molto rara e costosa.
  • Bicolore: formata da due cerchi intrecciati di oro bianco e giallo.
  • Tricolore: i cerchi intrecciati sono tre, di oro giallo, bianco e rosso.
  • Unica: presenta un diamante incastonato.
  • Incrociata: a più cerchi, dal design moderno.

C’è proprio l’imbarazzo della scelta! Bisogna tenere a mente che le fedi simboleggiano due vite unite in una sola in nome dell’amore quindi è molto importante che la scelta di questi anelli sia condivisa dagli sposi.

E voi, quale scegliereste?

Valentina Cesca

Vuoi leggere un altro articolo?