Matrimoni nel Mondo: Le 10 Tradizioni più Strane

In qualsiasi continente, paese e città sono tre gli aspetti che accomunano qualsiasi matrimonio: gioia, stress e tradizioni. Oggi vogliamo parlare proprio di tradizioni e illustrarvi le 10 usanze più “strane” nel mondo:

  1. Nelle Filippine, il fidanzato si reca a casa della futura sposa per chiedere la sua mano: prima di ottenerla, deve eseguire alcuni lavori domestici, per dimostrare che saprà prendersi cura di sua moglie! Quante di voi introdurrebbero questa tradizione anche in Italia?
  2. In Italia siamo abituate a spose che, nei mesi precedenti la data delle nozze, si impongono il digiuno o diete assurde scovate chissà dove! La tradizione della Mauritania, al contrario, obbliga le future spose a ingrassare: una donna in carne è segno di benessere economico e le ragazze, fin da piccole, vengono mandate in appositi campi e forzate ad ingrassare per aumentare le loro probabilità di trovare marito!
  3. Ci spostiamo nel Borneo, per un’usanza veramente estrema! È uso comune impedire agli sposi, dopo il si, di andare in bagno per tre giorni e tre notti consecutive: i familiari fanno la guardia alla porta del bagno e si preoccupano che i novelli sposini mangino e bevano molto poco, per evitare di cedere alla tentazione. Se la coppia resiste a questa privazione, significa che riuscirà ad affrontare qualsiasi altro problema!
  4. In Cina esiste una tradizione, quella Tujia, per cui le spose dovrebbero piangere per un’ora al giorno nel mese precedente al matrimonio. Dopo i primi 10 giorni, inizierà a piangere anche la mamma della sposa e 10 giorni dopo le affiancherà la nonna! Il giorno del matrimonio, ogni invitato è pregato di versare qualche lacrima. Tutto questo per evitare pianti e sofferenze future alla novella sposa. E meno male che i matrimoni portano felicità! In generale, nel paese del dragone, lo sapevate che la sposa deve essere accompagnata a casa del marito su una portantina e deve rimanere a digiuno e in silenzio per tutto il giorno delle nozze?
  5. Secondo la tradizione Mangliks, le donne dovrebbero sposarsi con un albero, prima che con una persona reale! Ci troviamo in India, luogo in cui queste donne sono presumibilmente maledette e, se non rispettassero questa usanza, porterebbero a morte precoce i loro mariti. Dopo aver sposato l’albero, questo viene distrutto: ora la donna non è più maledetta ed è libera di sposare un essere umano!
  6. Andiamo in Russia! Le loro tradizioni sono molto simili alle nostre, fatta eccezione per due aspetti: l’abito da sposa non è bianco ma blu e viene previsto il lancio del bouquet alle amiche, ma solo a quelle già fidanzate!
  7. Non esistono invece passatoie bianche né di ogni altro genere a Tahiti: gli sposi arrivano all’altare camminando letteralmente sugli invitati! Questi, sdraiandosi per terra, formano una passerella umana che dovrebbe condurre ad un matrimonio sereno. Ma se la sposa indossa un tacco 12? Ahi ahi!
  8. In Ucraina, per scongiurare il rischio di un possibile divorzio, il giorno del matrimonio si usa bruciare un fantoccio con le fattezze del partner!
  9. In Mongolia non è usanza tagliare la torta nuziale: esiste però il taglio del pulcino! Gli sposi devono decapitare il povero animale ed estrargli il fegato: se rimarrà intatto andrà tutto bene, altrimenti si deve continuare a ripetere il sacrificio.
  10. Nelle antiche tribù sudafricane, durante il rito, vengono contrapposti i parenti di lei a quelli di lui: quindi largo a risentimenti, insulti e perché no? risse! In tutto ciò il coraggio della coppia dovrebbe uscirne rafforzato: eh si, si stanno sposando comunque, nonostante il parentado!!

Tanti paesi, tante tradizioni ed usanze: alcune possiamo non capirle, altre trovarle strane, altre ancora assolutamente assurde! Ma il mondo è bello proprio perché è vario e ciò che è fondamentale è rispettarle tutte, indipendentemente dal proprio pensiero.

Valentina Cesca

Vuoi leggere un altro articolo?